m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
I progetti finanziati dalla AIIB nell’ambito di One Belt, One Road – IC & Partners
3415
post-template-default,single,single-post,postid-3415,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-en_GB,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

I progetti finanziati dalla AIIB nell’ambito di One Belt, One Road

icpartners_asia_pechino700x280_testo

Dalla nostra sede IC&Partners Asia

 

Il grande piano infrastrutturale denominato One Belt, One Road, con il quale la Cina intende migliorare la connettività e la cooperazione nell’area eurasiatica, si articola in due direttrici che collegano la Cina all’Europa:

  • la prima direttrice (One Belt) è la “cintura economica terrestre” ovvero il collegamento via terra che raggiunge l’Europa dopo aver attraversato l’Asia Centrale, il Medio Oriente e la Russia;
  • la seconda direttrice (One Road) è la “cintura economica marittima” ovvero il collegamento via mare che arriva nel cuore del Mediterraneo dopo aver costeggiato il Sudest Asiatico, l’Africa Orientale e il Medio Oriente.

 

Molti degli investimenti infrastrutturali previsti nel piano One Belt, One Road saranno finanziati dalla nuova banca di sviluppo multilaterale, l’Asian Infrastructure Investment Bank (AIIB), che ha l’obiettivo di fornire sostegno finanziario allo sviluppo delle infrastrutture in Asia, promuovere uno sviluppo economico sostenibile, migliorare la connettività, potenziare la cooperazione regionale e il partenariato con le altre istituzioni di sviluppo multilaterali e bilaterali.

 

Alla proposta cinese di costituire AIIB hanno aderito altri 56 Stati fondatori (l’Italia ha ratificato l’accordo istitutivo della AIIB nel giugno del 2016). AIIB si concentrerà su specifici progetti di investimento e potrà svolgere le sue operazioni:

  • finanziando, co-finanziando o partecipando in prestiti diretti,
  • investendo nel capitale proprio di un’istituzione o azienda,
  • garantendo prestiti per lo sviluppo economico,

impegnando le risorse dei fondi speciali in conformità con gli accordi che definiscono il loro utilizzo,

fornendo assistenza tecnica.

 

Dalla costituzione della AIIB fino ad ora, sono già stati approvati finanziamenti per 13 progetti, molti dei quali riceveranno anche il cofinanziamento da parte di altre istituzioni internazionali (quali Asian Development Bank, Banca Mondiale e  Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo).

 

Di seguito la presentazione di alcuni progetti finanziati.

 

  • Pakistan: costruzione dell’autostrada M-4 (Shorkot-Khanewal)

Questo progetto prevede la costruzione dell’autostrada M-4 in Pakistan: 64 chilometri che collegheranno Shorkot a Khanewal, nella provincia del Punjab (una della più povere e turbolente del Paese). Il finanziamento della AIIB e’ stato approvato nell’Aprile 2016: si tratta di uno dei primi progetti di cooperazione tra la AIIB e la Asian Development Bank, la filiale asiatica della Banca Mondiale.

 

  • Bangladesh: sviluppo e ammodernamento del sistema di distribuzione dell’energia elettrica

La realizzazione di questo progetto, il cui finanziamento e’ stato approvato dalla AIIB ad Aprile 2016, garantirà l’accesso all’energia elettrica a circa 12.500.000 abitanti nelle zone rurali ed una migliore qualità e sicurezza del sistema di distribuzione dell’energia elettrica in Bangladesh.

 

 

  • Tagikistan: costruzione dell’autostrada Dushanbe-Uzbekistan

Questo progetto, il cui finanziamento e’ stato approvato dalla AIIB a Maggio 2016, aumenterà la mobilità nel Tagikistan con la costruzione di un autostrada che parte dalla capitale del Tagikistan, Dushanbe, e arriva fino al confine con l’Uzbekistan: questo tratto autostradale e’ parte del più ampio programma di collegamento autostradale che attraverserà l’Asia centrale, favorendo la cooperazione economica tra i Paesi di quest’area.

 

  • Indonesia: progetto di riqualificazione urbana

L’obiettivo generale di questo progetto di riqualificazione è quello di migliorare le infrastrutture ed i servizi nelle zone urbane più degradate delle città indonesiane. I beneficiari del progetto sono circa 10 milioni di cittadini indonesiani, residenti nei quartieri più degradati di 154 città: grazie a questo progetto la popolazione dei quartieri più poveri di queste città potrà conoscere un significativo miglioramento delle condizioni di vita grazie all’ammodernamento delle infrastrutture e dei servizi. AIIB ha approvato il finanziamento del progetto a Giugno 2016.

 

  • Pakistan: sviluppo della capacità di produzione idroelettrica Tarbela 5 (T5HEP)

L’obiettivo di questo progetto (il cui finanziamento e’ stato approvato dalla AIIB a Settembre 2016) è quello aumentare la capacità del Pakistan di generare energia elettrica in chiave sostenibile, favorendo una produzione idroelettrica a basso costo, pulita e rinnovabile. La sua realizzazione consentirà inoltre di ridurre i problemi di blackout ed di inquinamento legati all’utilizzo di generatori alimentati con benzina e diesel. Inoltre, la produzione di energia idroelettrica pulita determinerà una notevole riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. Il progetto andrà ad ampliare la diga di Tarbela, costruita nel 1974 sul fiume Indo, nel nord del Paese, con lo scopo di destinare grandi quantità d’acqua all’irrigazione e alla produzione di energia idroelettrica.

 

  • Myanmar: realizzazione di una centrale termoelettrica a ciclo combinato (CCGT)

Questo progetto (il cui finanziamento e’ stato approvato dalla AIIB a Settembre 2016), prevede la costruzione di una centrale termoelettrica a ciclo combinato di 225 MW (CCGT) nel Myanmar. La centrale elettrica sarà tra le principali fonti di energia del Myanmar, incrementando la capacità del Paese di produrre energia pulita e contribuendo a colmare il deficit energetico del Paese.

 

  • Oman: costruzione di un nuovo sistema ferroviario

L’obiettivo del progetto è la costruzione di un nuovo sistema ferroviario nel Sultanato dell’Oman allo scopo di favorire lo sviluppo del Paese, la diversificazione della sua economia (ora fortemente legata alla produzione ed esportazione di petrolio) e lo sviluppo di un polo logistico in quest’area. Il finanziamento del progetto e’ stato approvato dalla AIIB nel Dicembre 2016: AIIB finanzierà 36 milioni di USD dei 60 milioni di USD previsti come  costo complessivo del progetto.

 

  • Oman: ammodernamento del porto di Duqm

L’obiettivo del progetto è quello di supportare il porto di Duqm nello sviluppo delle sue potenzialità commerciali attraverso la realizzazione di adeguate infrastrutture che miglioreranno i collegamenti commerciali marittimi dell’Oman con altri paesi favorendo lo sviluppo dell’economia del sultanato. Il finanziamento del progetto e’ stato approvato dalla AIIB a Dicembre 2016; AIIB finanzierà 265 milioni USD dei 353 milioni USD (costo complessivo del progetto).

 

  • Azerbaigian:  TANAP, il gasdotto trans-anatolico

Il progetto TANAP (Trans-anatolian pipeline, il gasdotto che attraverserà la Turchia da est a ovest) fa parte del cosiddetto Corridoio Sud del Gas insieme al TAP (Trans-Adriatic Pipeline, il gasdotto che dalla frontiera greco-turca attraverserà Grecia e Albania per approdare in Puglia) ed al SCP (South Caucasus Pipeline, il gasdotto che trasporterà fino al confine turco il gas naturale dalla zona di Shah Deniz, situata nel Mar Caspio, in Azerbaijan).  Il Corridoio Sud del Gas consentirà l’accesso al mercato europeo delle riserve di gas naturale dell’Azerbaijan. Il finanziamento di AIIB (600 milioni di USD) per il progetto TANAP e’ stato approvato nel Dicembre 2016. Il costo totale del progetto è di 8.6 miliardi di USD e sarà finanziato anche da Asian Development Bank (ADB), European Bank for Reconstruction and Development (EBRD) e European Investment Bank (EIB); il progetto sara’ gestito dalla TANAP Natural Gas Transmission Company.

 

  • Indonesia: fondo per lo sviluppo delle infrastrutture regionali

L’obiettivo di questo progetto è quello migliorare l’accesso al finanziamento per la realizzazione di infrastrutture a livello regionale con la creazione di un soggetto che funga da intermediario finanziario, il Regional Infrastructure Development Fund – RIDF, che utilizzerà fondi provenienti dalla AIIB, dalla Banca mondiale e dal governo centrale per finanziare i governi regionali nella realizzazione di moderne infrastrutture. Il costo totale del progetto è di 406 milioni di USD, dei quali 100 milioni di USD saranno finanziati dalla AIIB (finanziamento approvato nel Dicembre 2016).

 

  • Indonesia: miglioramento operativo delle dighe indonesiane

L’Indonesia ha una notevole disponibilità idrica ma le precipitazioni piovose avvengono in modo irregolare sul territorio. Questo progetto prevede studi per il miglioramento operativo delle dighe e studi per la sicurezza delle strutture idriche; inoltre, supporterà opere di rafforzamento delle dighe quali la gestione delle sedimentazioni, la riparazione delle strumentazioni e il recupero dei sistemi idrici a valle. Saranno realizzati anche studi di livello strategico, piani di emergenza,  piani operativi di manutenzione, piani di gestione delle dighe e dei serbatoi.

 

  • Bangladesh: miglioramento delle infrastruttura per la fornitura di gas naturale

Il gas naturale rappresenta la principale fonte di energia del Bangladesh. Malgrado la sua importanza, le infrastrutture per l’approvvigionamento di gas nel Paese non sono in grado di far fronte alla crescente domanda di gas: attualmente, la produzione di gas è di 2.700 milioni di metri cubi al giorno a fronte di una domanda di gas pari a 3.150 milioni di metri cubi al giorno. L’obiettivo di questo progetto è quello di migliorare l’efficienza nella produzione di gas nel campo Titas Gas Field e di ampliare la capacità di trasferimento del gas tra Chittagong e Bakhrabad. Al suo completamento, il progetto contribuirà a migliorare il livello di produzione e rendere più affidabile la rete di trasmissione del gas, aumentando la flessibilità operativa dell’offerta di gas.

 

  • India: Andhra Pradesh 24×7 – Energia per tutti

AIIB ha approvato a Maggio 2017 il finanziamento di 160 milioni di USD relativo ad un progetto, cofinanziato dalla Banca mondiale, finalizzato a rafforzare l’alimentazione elettrica nello stato del Andhra Pradesh (India), grazie all’ammodernamento del sistema per la trasmissione e distribuzione dell’energia (costo complessivo 571 milioni di USD). L’obiettivo del progetto è quello di aumentare la fornitura di energia elettrica e di migliorare l’efficienza operativa e l’affidabilità della rete di distribuzione dell’elettricità. Circa la metà degli investimenti andranno a migliorare l’offerta di energia nelle zone rurali, migliorando l’economia e gli standard di vita delle popolazioni locali.

en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)