m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Le Zone Economiche Speciali (ZES) in Polonia – IC & Partners
568
post-template-default,single,single-post,postid-568,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Le Zone Economiche Speciali (ZES) in Polonia

Le Zone Economiche Speciali (ZES) in Polonia sono il risultato di un collegamento di successo tra i bisogni degli investitori e quelli delle particolari regioni polacche nelle quali esse sono localizzate. Ogni zona rappresenta, infatti, una parte amministrativamente separata del territorio polacco, riservata alla conduzione di attività economiche in termini preferenziali. All’azienda che decide di entrare a far parte di una ZES vengono garantiti benefici fiscali, oltre alla possibilità di costituire la propria attività in un sito specificamente preparato, dotato di tutti i servizi necessari. Se un’azienda decide quindi di investire in una ZES, il reddito che riceve dalla società ivi operante sarà esente da imposte (IRES per le persone giuridiche o IRPEF per le persone fisiche, a seconda della forma legale utilizzata dalla società).

Le ZES polacche attualmente attive sono state istituite con la Legge del 20/10/1994, col fine di modificare lo status polacco di Paese in via di sviluppo e accelerare il processo di sviluppo del Paese mediante l’ingresso di capitali, tecnologie e infrastrutture straniere. Inizialmente il termine delle ZES era previsto per il 2017 e successivamente per il 2020; ma i Decreti governativi del luglio 2013 ne hanno ulteriormente prorogato la validità fino al 31 dicembre 2026.

14 sono le zone economiche speciali polacche e sono localizzate nelle seguenti aree: Kamienna Góra, Katowice, Kostrzyn-Słubice, Kraków, Legnica, Łódź, Mielec, Pomeranian, Słupsk, Starachowice, Suwałki, Tarnobrzeg, Wałbrzych, Warmia-Mazury.

GLI INCENTIVI

All’interno di una ZES l’imprenditore può ottenere dei privilegi:

– esenzione fiscale (IRES o IRPEF)
– un’area pronta per lo sviluppo dell’investimento a prezzo competitivo
– assistenza gratuita nel disbrigo delle formalità connesse all’investimento
– esenzione dalla tassa di proprietà (su certe tipologie di territorio).

L’esenzione dall’imposta sul reddito assicurata all’interno della ZES è considerata un finanziamento pubblico regionale, che serve ad accelerare lo sviluppo delle regioni dell’Unione Europea con un maggior grado di arretratezza, tramite il supporto di nuovi investimenti e la creazione di nuovi posti di lavoro collegati a questi ultimi.

TIPOLOGIA DI INVESTIMENTI

Per investimento iniziale si intende:

a)   un investimento in immobilizzazioni materiali e immateriali connesso alla costituzione di una nuova attività, l’ampliamento della capacità di un’attività già esistente, la diversificazione di un’attività in una produzione precedentemente non realizzata all’interno dello stabilimento o un cambiamento fondamentale nel processo produttivo generale di un’attività già esistente;

b)  l’acquisizione di immobilizzazioni appartenenti a un’attività che è stata chiusa o che sarebbe stata chiusa se non fosse stata acquisita, e che viene comprata da un investitore indipendente dal venditore ed esclude la sola acquisizione di quote di un’impresa.

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano