Voucher Innovation Manager cos’è e come richiedere il contributo a fondo perduto

Voucher Innovation Manager cos’è e come richiedere il contributo a fondo perduto

Innovation Manager

Il Voucher Innovation Manager è il contributo a fondo perduto stanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico ed è volto all’acquisto di prestazioni consulenziali per sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa.

 

L’ammontare del contributo è diversificato in base alla tipologia di impresa che ne fa richiesta:

  • per le micro e piccole imprese il contributo è pari al 50% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 40mila euro,
  • per le medie imprese è del 30% entro il limite massimo di 25mila euro,
  • nel caso dei contratti di rete il voucher è del 50% entro il limite massimo di 80mila euro.

 

Le spese ammissibili al contributo devono essere sostenute a titolo di compenso per le prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete.

 

Le spese dovranno supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale attraverso l’applicazione di una o più delle seguenti tecnologie abilitanti:

  • big data e analisi dei dati;
  • cloud, fog e quantum computing;
  • cyber security;
  • integrazione delle tecnologie della Next Production Revolution (NPR) nei processi aziendali, anche e con particolare riguardo alle produzioni di natura tradizionale;
  • simulazione e sistemi cyberfisici;
  • prototipazione rapida;
  • sistemi di visualizzazione, realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA);
  • robotica avanzata e collaborativa;
  • interfaccia uomo-macchina
  • manifattura additiva e stampa tridimensionale;
  • internet delle cose e delle macchine;
  • integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali;
  • programmi di digital marketing, quali processi trasformativi e abilitanti per l’innovazione di tutti i processi di valorizzazione di marchi e segni distintivi (il cosiddetto “branding”) e sviluppo commerciale verso mercati;
  • programmi di open innovation.

 

L’Innovation Manager a cui dovrà rivolgersi l’impresa è un professionista o una società accreditata dal MISE e che si occupa di favorire processi di digitalizzazione e riorganizzazione aziendale e per sviluppare competenze, sul piano tecnico e manageriale, in grado di consentire la gestione dei profili di complessità organizzativa e produttiva che impone la trasformazione tecnologica.

L’accreditamento degli Innovation Manager potrà avvenire dal 27 settembre al 25 ottobre attraverso la piattaforma informatica del MISE.

I soggetti iscritti all’elenco potranno fornire alle imprese servizi di consulenza specialistica finalizzati a sostenere processi di innovazione negli ambiti della trasformazione tecnologica e digitale, ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi, accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Per richiedere il contributo a fondo perduto sarà necessario accreditarsi alla piattaforma del MISE appena sarà disponibile.

 

Hai un progetto innovativo e desideri saperne di più o ricevere assistenza? Contattaci cliccando qui.