m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Cina: politica zero-Covid e incentivi per le imprese – IC&Partners
17460
post-template-default,single,single-post,postid-17460,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Cina: politica zero-Covid e incentivi per le imprese

La notizia più importante di questo inizio anno in Cina è la fine della cosiddetta politica zero-Covid e la conseguente decisione del governo cinese di revocare, dopo quasi tre anni, l’obbligo di quarantena per i viaggiatori che arrivano in Cina (dall’8 gennaio è sufficiente un test negativo al Covid, effettuato nelle 48 ore precedenti l’ingresso). Inoltre, torneranno ad essere nuovamente emessi con regolarità i visti per i cittadini cinesi che intendono viaggiare all’estero con una conseguente rinascita del turismo cinese nel mondo.

Sul fronte fiscale, il Ministero delle finanze cinese e l’Amministrazione fiscale statale hanno comunicato importanti incentivi relativi all’imposta sul valore aggiunto (IVA) per il 2023. In particolare, nel 2023 non saranno soggette al pagamento dell’IVA le imprese che hanno un fatturato mensile inferiore a 100.000 RMB o un fatturato trimestrale inferiore a 300.000 RMB (se hanno scelto il trimestre come periodo di pagamento dell’imposta).

Dal 1° Gennaio 2023, entra anche in vigore il nuovo Catalogo delle Industrie Incoraggiate con un significativo ampliamento degli ambiti nei quali sono previsti incentivi per le imprese straniere che investono in Cina; in particolare, vengono favoriti gli investimenti nelle regioni centrali, occidentali e nordorientali della Cina, nelle attività manifatturiere ad alta tecnologia, nei servizi avanzati, nei settori relativi allo sviluppo ecologico, all’assistenza sanitaria, all’assistenza per le persone anziane, allo sport, all’istruzione professionale e alla rivitalizzazione rurale.

Inoltre, da segnalare anche l’entrata in vigore della nuova Legge sulla protezione delle donne che introduce vincoli per le imprese al fine di garantire la tutela delle lavoratrici e la parità di genere nelle assunzioni e nella negoziazione dei contratti, nonché nella prevenzione di molestie sessuali.

Contatta subito un nostro esperto per maggiori informazioni.

costruisci con noi il tuo sviluppo nel Paese CONTATTACI

IC&Partners è attiva in Cina attraverso IC&Partners Asia

Fonte: Elaborazioni a cura di IC&Partners Asia-ufficio Shanghai, news@icpartners.it