m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Accordo di Associazione UE – Ucraina – IC & Partners
3412
post-template-default,single,single-post,postid-3412,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Accordo di Associazione UE – Ucraina

icpartners_ukraine_700x280_testo

Dalla nostra  sede IC&Partners Ukraine

E’ entrato in vigore il 1° di settembre 2017 l’accordo di associazione Ue-Ucraina. Sono molte le disposizioni già attuate, tra queste: le misure per la libera circolazione dei cittadini e quelle riguardanti il commercio e la zona di libero scambio.  L’accordo giunge così al traguardo, dopo circa 4 anni di tensioni e crisi diplomatiche.

 

L’11 luglio il Consiglio aveva adottato una decisione relativa alla conclusione, a nome dell’Unione europea, dell’accordo di associazione con l’Ucraina. Ciò accadeva alla vigilia del vertice UE-Ucraina a Kiev, il 12 e 13 luglio.

 

Si tratta della fase finale del processo di ratifica mediante la quale l’UE e l’Ucraina si impegnano in una relazione stretta e a lungo termine in tutti i principali settori strategici che consentirà la piena attuazione dell’accordo dal 1º settembre 2017.

 

La maggior parte dell’accordo di associazione era già operativa. In effetti molte parti dell’accordo si applicano in via provvisoria dal 1° settembre 2014, mentre la parte riguardante il commercio, la zona di libero scambio globale e approfondita (DCFTA), si applica in via provvisoria dal 1° gennaio 2016.

 

Nel 2014, infatti, l’Unione europea e l’Ucraina avevano firmato un accordo di associazione che segnava una nuova fase nello sviluppo delle relazioni UE-Ucraina. L’accordo di associazione è il principale strumento per avvicinare maggiormente l’Ucraina e l’UE: promuove l’approfondimento dei legami politici, il rafforzamento dei collegamenti economici e il rispetto di valori comuni. La parte economica dell’accordo, la DCFTA, offre all’Ucraina un quadro per la modernizzazione delle sue relazioni commerciali e lo sviluppo economico tramite l’apertura dei mercati e l’armonizzazione delle leggi, delle norme e dei regolamenti in vari settori. Ciò contribuirà ad allineare i settori chiave dell’economia ucraina alle norme dell’UE.

 

Inoltre il 15 dicembre 2016 il Consiglio europeo aveva ribadito il suo impegno a favore della conclusione dell’accordo di associazione UE-Ucraina e aveva chiarito l’interpretazione di una serie di aspetti dell’accordo. La decisione dei capi di Stato o di governo dell’UE ha preparato il terreno per la conferma della ratifica dell’accordo da parte di tutti gli Stati membri dell’UE.

 

La conclusione e l’entrata in vigore dell’accordo daranno ora un nuovo slancio alla cooperazione in settori quali la politica estera, la giustizia, la libertà e la sicurezza (compresa la migrazione), la fiscalità, la gestione delle finanze pubbliche, la scienza e la tecnologia, l’istruzione e la società dell’informazione.

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano