m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
#FVG: BANDO DI CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI SERVIZI: ISTRUZIONI PER L’USO – IC & Partners
1787
post-template-default,single,single-post,postid-1787,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

#FVG: BANDO DI CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI SERVIZI: ISTRUZIONI PER L’USO

bando

Come anticipato nei giorni scorsi, la Regione Friuli Venezia Giulia ha pubblicato il Bando del POR FESR 2014-2020 Azione 1.1. che prevede contributi a fondo perduto fino a € 20.000 per le PMI che operano sul territorio regionale.

 

Per poter beneficiare di questa importante opportunità finanziaria bisogna soddisfare 3 requisiti.

  1. Il Bando è dedicato solo alle PMI – micro, piccole e medie imprese – con almeno una sede operativa in Regione e che operano in specifiche aree di specializzazione – riferimento codici ATECO: agroalimentare, filiera metalmeccanica, filiera sistema casa, tecnologie marittime e smart health. Per capire se soddisfate questo primo requisito, verificate se il vostro codice di attività economica, come da visura camerale, rientra tra quelli elencati nell’Allegato 1 Codici ATECO ammissibili.
  2. Il secondo passo è capire se i progetti di innovazione che vorreste sviluppare sono coerenti con quelli che la Regione intende incentivare e che ha elencato nell’Allegato 2 Traiettorie di sviluppo per ciascuna area di specializzazione.
  3. Se è soddisfatto anche il secondo requisito, nell’Allegato 3 Catalogo dei servizi vengono elencate le spese ammissibili a contributo.

 

E’ possibile chiedere il contributo a uno o più servizi, che dovranno essere forniti da società con documentata esperienza, almeno triennale, nel settore di consulenza contemplato nel progetto.

  • Il contributo potrà raggiungere il 50% delle spese se siete una micro o piccola impresa o il 45%  nel caso in cui siate una media impresa.
  • Le domande devono essere presentate a partire dal 31 maggio prossimo pertanto.

 

IC&Partners, società già accreditata dal Ministero dello Sviluppo Economico per i voucher per l’internazionalizzazione, è in grado di aiutare l’impresa a richiedere il contributo regionale fornendo:

  1. supporto informativo preliminare per valutare la fattibilità del progetto dell’azienda richiedente
  2. presentazione, gestione e rendicontazione della domanda di contributo
  3. sviluppo ed erogazione della consulenza – ad esempio, il supporto all’internazionalizzazione, voce B.7 per l’innovazione commerciale in Allegato 3 Catalogo dei servizi.
it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano