m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Bonus Export Digitale Plus: Contributi a fondo perduto per acquisto di soluzioni digitali per l’export – IC&Partners
18292
post-template-default,single,single-post,postid-18292,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Bonus Export Digitale Plus: Contributi a fondo perduto per acquisto di soluzioni digitali per l’export

IC&Partners al tuo fianco per internazionalizzare il tuo business

Dal 13 febbraio 2024 è nuovamente disponibile il Bonus Export Digitale Plus, un’importante opportunità per le micro e piccole imprese manifatturiere italiane che desiderano affacciarsi ai mercati esteri sfruttando le potenzialità del digitale.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, con l’Agenzia ICE, vuole sviluppare l’attività di esportazione e di internazionalizzazione delle mPI manifatturiere, anche aderenti alle reti o ai consorzi, mediante l’impiego delle soluzioni consulenziali per l’export digitale disponibili sul mercato.

Beneficiari

Micro e piccole imprese (mPI) e reti e consorzi di almeno 5 mPI aventi i seguenti requisiti:

  • operanti nel settore manifatturiero, codice ATECO primario C;
  • hanno meno di 50 dipendenti e fatturato annuo o totale di bilancio non superiore a 10 milioni di euro;
  • hanno avviato, da almeno un anno, la fatturazione di prodotti commerciali;
  • hanno sede legale o sede operativa e stabilimento produttivo in Italia;
  • sono in stato di attività e risultano iscritte al Registro delle Imprese;
  • sono iscritte presso INPS o INAIL e hanno DURC regolare;
  • non sono in stato di scioglimento o liquidazione e non sono sottoposte a procedure concorsuali;

I soggetti beneficiari che hanno ottenuto l’agevolazione a valere sulla precedente misura “Bonus per l’Export Digitale” possono richiedere il contributo solo se hanno completato l’iter agevolativo e hanno rendicontato nei termini. I soggetti beneficiari già assegnatari del “Bonus per l’Export Digitale” destinatari di provvedimenti di revoca, di decadenza per rinuncia o per mancata rendicontazione non possono accedere al contributo.

Spese ammesse al Bonus per l’Export Digitale

Sono ammissibili al contributo le seguenti spese:

  1. spese per consulenze finalizzate all’adozione di soluzioni digitali, ivi comprese la progettazione e la personalizzazione di processi e soluzioni architetturali informatiche funzionali ai percorsi di internazionalizzazione;
  2. spese per la realizzazione di sistemi di e-commerce verso l’estero, siti e/o app mobile, ivi compresi eventuali investimenti atti a garantire la sincronizzazione con marketplace internazionali forniti da soggetti terzi;
  3. spese per la realizzazione di sistemi di e-commerce che prevedano l’automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web nonché il raccordo tra le funzionalità operative del canale digitale di vendita prescelto e i propri sistemi di Customer Relationship Management – CRM (ad esempio i sistemi API – Application Programming Interface);
  4. spese per la realizzazione di servizi accessori all’ e-commerce quali quelli di smart payment, predisposizione di portfolio prodotti, traduzioni, shooting fotografici, video making, web design e content strategy;
  5. spese per la realizzazione di una strategia di comunicazione, informazione e promozione per il canale dell’export digitale, con specifico riferimento al portafoglio prodotti, ai mercati esteri e ai siti di vendita online prescelti;
  6. spese per digital marketing finalizzate a sviluppare attività di internazionalizzazione: campagne di promozione digitale, Search Engine Optimization (SEO), costi di backlink e di Search Engine Marketing (SEM), campagne di content marketing, inbound marketing, di couponing e costi per il rafforzamento della presenza sui canali social; spese di lead generation e lead nurturing;
  7. servizi di CMS (Content Management System): restyling di siti web siano essi grafici e/o di contenuti volti all’aumento della presenza sui mercati esteri;
  8. spese per l’iscrizione e/o l’abbonamento a piattaforme SaaS (Software as a Service) per la gestione della visibilità e spese di content marketing, quali strumenti volti a favorire il processo di esportazione;
  9. spese per servizi di consulenza per lo sviluppo di processi organizzativi e di capitale umano finalizzati ad aumentare la presenza sui mercati esteri;
  10. spese per l’upgrade delle dotazioni di hardware necessarie allo sviluppo di processi di cui alle precedenti lettere a) e i);

Sono ammissibili esclusivamente titoli di spesa in formato elettronico emessi, in data successiva alla presentazione della domanda di contributo, da fornitori inseriti nell’elenco presente sul sito di Invitalia.

Tipologia ed entità del Bonus per l’Export Digitale

Il contributo, in regime de minimis, è concesso:

  • Alle mPI per un importo pari a 10.000€ a fronte di una spesa ammessa non inferiore a 12.500€
  • alle reti e i consorzi di mPI per un importo pari a 22.500€ a fronte di una spesa ammessa non inferiore a 25.000€

Termini e modalità di presentazione della domanda

La domanda potrà essere presentata a partire dalle ore 10:00 del 13 febbraio 2024 e fino alle ore 10:00 del 12 aprile 2024. La procedura di selezione delle domande sarà a sportello in ordine cronologico di arrivo fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

IC&Partners, società di consulenza leader nei servizi per l’internazionalizzazione, è al tuo fianco per aiutarti a sviluppare la strategia di internazionalizzazione e a presentare la domanda a valere sul bando .

Perché scegliere IC&Partners?

IC&Partners vanta una comprovata esperienza nel campo dell’internazionalizzazione e con noi al tuo fianco, potrai sfruttare al meglio il Bonus Export Digitale Plus per:

  • Espandere il tuo business sui mercati esteri
  • Aumentare la tua competitività
  • Verificare le tue potenzialità di internazionalizzazione
  • Studiare i mercati esteri
  • Sviluppare commercialmente la tua impresa

Contattaci per impostare il tuo progetto di export. 

IC&Partners: la chiave per il tuo successo internazionale.

Per maggiori informazioni info@icpartners.it o compila il form e sarai ricontattato

Fonte: Invitalia e ITA Agenzia, elaborazioni a cura di IC&Partners, news@icpartners.it