m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
I contratti di e-commerce e la gestione delle vendite on line – IC & Partners
2988
post-template-default,single,single-post,postid-2988,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

I contratti di e-commerce e la gestione delle vendite on line

e-commerce

L’ e-commerce continua a crescere a un ritmo sostenuto e costante. Il risultato positivo di questo canale di vendita porta però anche a fare attenzione ai contratti e alla gestione delle vendite on line. Nel 2016 il valore dell’e-commerce business-to-consumers (B2C) mondiale ha raggiunto la quota di 1.671 miliardi di dollari. In Europa, il suo valore è di 477 miliardi di dollari. L’Italia si assesta al settimo posto, con un valore stimato in 28.8 miliardi di euro. L’incremento, rispetto all’anno precedente è stato vertiginoso: 19% di crescita.

 

Dalle indagini di mercato risultano tre elementi determinanti per garantire questo aumento: il potere di tablet e smartphone, l’uso delle app, una adeguata promozione con attività di marketing e advertising.

 

Ma dal punto di vista legale, quali sono le accortezze per gestire un sito di vendite on line?

 

I contratti di e-commerce nel nostro Paese possono essere conclusi a distanza senza firme cartacee di sorta e sono accuratamente disciplinati dai principi del Codice civile e dal D.Lgs. 9 aprile 2003 n. 70 con cui il legislatore italiano ha recepito la direttiva n. 2000/31/CE del Parlamento Europeo in questa materia.

 

Inoltre resta applicabile, nel caso di servizi offerti a consumatori, tutta la normativa del Codice del Consumo, inizialmente disciplinata dal D.Lvo 6 sett. 2005 n. 206.

 

La normativa impone alcuni obblighi sia riguardo le caratteristiche dell’informazione commerciale, sia a) riguardo il contenuto del contratto di vendita on-line che b) i passaggi per la sua conclusione.

 

  1. Anzitutto le condizioni di vendita dovranno essere trasparenti, chiare, comprensibili e rese conoscibili dai potenziali utenti prima dell’adesione all’accordo di vendita: esse dovranno essere facilmente disponibili sul sito web e la loro visione dovrà essere un passaggio necessario prima della conferma dell’ordine d’acquisto.

 

  1. L’intero percorso che porta, passaggio dopo passaggio, alla conclusione del contratto dovrà essere facilmente comprensibile all’utente e prima di effettuare la transazione, ossia l’atto conclusivo della vendita, egli dovrà dimostrare di aver conosciuto e approvato tutte le clausole e le condizioni salienti. Tali approvazioni possono essere fatte integralmente in via informatica mediante spunta (quello che si chiama anche flag) di alcune caselle. E’ possibile inoltre, per gli utenti che si vorranno registrare e per gli ordini successivi al primo, concentrare l’intero percorso in un solo click.

 

La stessa soluzione delle controversie che potrebbero sorgere tra le parti possono essere definite e decise sempre on-line grazie a un eccezionale servizio offerto dalla stessa Commissione Europea il quale consente a consumatori insoddisfatti di un acquisto di presentare un reclamo per un bene o servizio acquistato su Internet e di trovare un terzo al di sopra delle parti (organismo di risoluzione delle controversie) che tratterà la controversia. Il sito è utilizzabile in ciascuna delle 23 lingue ufficiali dell’Unione.

 

Conclusa la transazione ciascuna delle parti, venditore e acquirente, potranno salvare una copia della documentazione rilevante in formato pdf e quindi ancora una volta senza necessità di stampa cartacea.

 

Il mancato rispetto delle norme di legge, sia nazionali sia internazionali in materia, può condurre all’invalidità dei contratti e a contenziosi coi clienti. IC&Partners è in grado di supportare le aziende che intendono avviare l’attività di vendita on-line garantendo assistenza e consulenza per operare nell’e-commerce con sicurezza ed efficacia.

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano