m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Bosnia ed Erzegovina, Coronavirus: aggiornamenti dalla nostra sede – IC&Partners
11713
post-template-default,single,single-post,postid-11713,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-en_GB,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Bosnia ed Erzegovina, Coronavirus: aggiornamenti dalla nostra sede

A causa del peggioramento della pandemia da COVID-19 con altissima pressione sulle strutture sanitarie dal 23 marzo  nel territorio della Federazione della Bosnia ed Erzegovina è stato introdotto il coprifuoco dalle ore 21 alle ore 5. Dal 22 marzo nel territorio della Repubblica Srpska sono chiusi centri commerciali, bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici per 7 giorni. Le scuole sono passate alla didattica a distanza. Se le misure restrittive introdotte non porteranno ad un miglioramento della situazione, le misure saranno prolungate per altri 7 giorni. Nella Federazione della BIH pur essendo introdotto il coprifuoco dalle 21 alle 5,   bar e ristoranti rimangono aperti però è ridotto il numero di persone che possono rimanere nei luoghi chiusi. Eccezione è il  cantone di Sarajevo dove è stato introdotto il “lockdown” dal 19 marzo al 02 aprile cosi come il divieto di lavoro dei servizi di ristorazione.

La situazione è sotto monitoraggio quotidiano degli organi statali e comunali ed è richiesto a i cittadini di rispettare con massima attenzione le misure adottate relativamente a distanza sociale, uso di mascherine in luoghi aperti e chiusi e divieto di assembramenti.

Attualmente i confini sono aperti verso  Croazia, Serbia e Montenegro senza nessuna condizione. La decisione si applica solo ai cittadini di questi tre paesi. Dal 16.07.2020, i cittadini dell’Unione Europea e dei paesi Schengen possono  entrare nella Bosnia ed Erzegovina senza precisare la motivazione di entrata presentando in frontiera il test PCR negativo del virus SARS-COV-2 che non deve avere più di 48 ore. 

Per gli spostamenti da e per l’Italia consultare il sito www.esteri.it

 

 

IC&Partners Banja Luka è operativa e a disposizione dei clienti.

Desideri sapere come operare o continuare ad operare in questo Paese?

Vuoi limitare al massimo lo spostamento dei tuoi export manager?

Il business al tempo della crisi può essere risollevato in due modi:

  • Off line, con i nostri Temporary Resident Export Manager – Manager locali che operano direttamente dalle nostre sedi estere
  • On line: con le piattaforme Ecommerce e le Fiere Virtuali.

Contattaci per maggiori dettagli.

IC&Partners mette a disposizione videocall con i nostri esperti locali per tematiche: fiscali, societarie, finanziarie, commerciali. Se vuoi saperne di più compila il form e sarai ricontattato da un nostro esperto.

Fonte: IC&Partners Banja Luka, news@icpartners.it

 

Guarda ora Export Talks – Focus Bosnia ed Erzegovina presente sul nostro canale YouTube

en_GBEnglish (UK)