m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Bulgaria, Coronavirus: aggiornamenti dalla nostra sede – IC & Partners
11689
post-template-default,single,single-post,postid-11689,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-en_GB,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Bulgaria, Coronavirus: aggiornamenti dalla nostra sede

Il Governo bulgaro ha prolungato la situazione di emergenza epidemiologica dal 14 maggio al 13 giugno. Il Ministro della Salute ha rassicurato i cittadini che la situazione è completamente sotto controllo, i parchi e i giardini sono aperti al pubblico ma restano in vigore le misure di distanziamento sociale e di contenimento. Vige ancora l’obbligo di indossare la mascherina all’interno dei luoghi chiusi e a bordo dei mezzi pubblici, così come la quarantena obbligatoria di 14 giorni per chi arriva dall’estero. Il campionato di calcio riprenderà ufficialmente il 5 giugno. Il Governo sta ancora valutando se aprire a breve gli asili, confermando che se ciò dovesse avvenire verrà fatto un massimo di 10 bambini per gruppo e che dovranno essere rispettati alcuni requisiti sia da parte dello staff che dei genitori.

Al fine di aiutare le imprese che affrontano difficoltà finanziarie a causa dell’epidemia di coronavirus il Governo ha implementato alcune misure sul sostegno all’occupazione e per creare riserve per le imprese che potrebbero non essere in grado di pagare i propri prestiti.

Per implementare la misura di sostegno all’occupazione la legge crea un meccanismo in base al quale le persone giuridiche che devono scegliere tra il licenziamento di determinati dipendenti o il loro mantenimento in servizio per altri tre mesi, poiché la misura è di tre mesi, possono beneficiare del sostegno pubblico del 60% degli stipendi finora pagato ai dipendenti.

I datori di lavoro possono incaricare i dipendenti di lavorare da casa o utilizzare ferie annuali retribuite. I datori di lavoro non avranno il diritto di imporre un congedo non retribuito obbligatorio al dipendente. Tuttavia, saranno in grado di spingere ii dipendenti ad utilizzare fino alla metà delle loro ferie annuali retribuite.

Le restrizioni sugli straordinari vengono rimosse.

Con le nuove misure approvate per far fronte all’emergenza, il Ministero delle Finanze bulgaro – in collaborazione con l’Agenzia Nazionale delle Entrate (NRA) – ha previsto lo slittamento delle date di presentazione delle dichiarazioni fiscali e delle dichiarazioni dei redditi. Le modifiche riguardano sia le imprese che i privati. Qui elenchiamo le più importanti:

Per le imprese. Sono prorogate al 30 giugno 2020 le scadenze per: la presentazione della dichiarazione dei redditi; il pagamento dell’imposta sulla dichiarazione annuale (bollo); la dichiarazione e la presentazione dell’imposta sui redditi delle società (CITA); la dichiarazione e il versamento dell’imposta sul reddito per le imprese con obbligo di bilancio. Per le imprese senza scopo di lucro, la presentazione dei documenti societari, da depositare nel relativo registro, sarà prorogata al 30 settembre per quelle iscritte al Registro del Commercio e al 30 giugno per quelle che non hanno svolto alcuna attività durante l’anno scorso.

Per i privati. Proroga al 30 giugno 2020 per la presentazione della dichiarazione annuale dell’imposta sul reddito sulle persone fisiche che esercitano un’attività commerciale (incluse anche le attività individuali).

Per le imprese e i privati. Proroga fino al 30 giugno 2020 dello sconto 5% sull’imposta relativa agli immobili e agli autoveicoli sia per le imprese che per i privati, a condizione che entro tale periodo venga pagata l’imposta. Inoltre, l’Agenzia delle Entrate ha chiesto di posticipare le visite presso i propri uffici e di utilizzare i servizi elettronici disponibili sul suo sito internet.

Desideri sapere come operare o continuare ad operare in questo Paese?

Vuoi limitare al massimo lo spostamento dei tuoi export manager?

Il business al tempo della crisi può essere risollevato in due modi:

  • Off line, con i nostri Temporary Resident Export Manager – Manager locali che operano direttamente dalle nostre sedi estere
  • On line: con le piattaforme Ecommerce e le Fiere Virtuali.

Contattaci per maggiori dettagli.

IC&Partners mette a disposizione videocall con i nostri esperti locali per tematiche: fiscali, societarie, finanziarie, commerciali. Se vuoi saperne di più compila il form e sarai ricontattato da un nostro esperto.

Fonte: IC&Partners Bulgaria, news@icpartners.it

en_GBEnglish (UK)
it_ITItaliano en_GBEnglish (UK)