m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Gli incentivi per la crescita delle PMI sui mercati esteri – IC & Partners
10489
post-template-default,single,single-post,postid-10489,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Gli incentivi per la crescita delle PMI sui mercati esteri

Come sostenere la crescita delle PMI sui mercati esteri? Finanziare un investimento all’estero, per un’impresa, è un’attività che si rileva spesso rischiosa e complessa se non programmata, pianificata e valutata. Si tratta di raccogliere capitali, sul territorio nazionale o estero, trasformarli in asset nel Paese di destinazione, impiegarli nella remunerazione dei fornitori e dei lavoratori, ma anche in eventuali costi di promozione e marketing ed infine generare ricavi da rimpatriare, almeno in prospettiva. In ciascuna di queste fasi diventano determinanti le barriere economiche, politiche, culturali, istituzionali determinate dai confini nazionali, che possono vanificare o rendere molto costosi gli sforzi di investimento.

  1. Come sostenere le spese dei Temporary Export Manager qualificati?
  2. Come coprire i costi legati ad introduzione di strumenti digitali?
  3. Come sostenere la crescita delle imprese estere?

In Italia ci pensa SIMEST oggi SACE SIMEST, società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti che dal 1991 sostiene la crescita internazionale delle imprese italiane, e FINEST SPA, partecipata da SACE SIMEST (circa 4%), che da 25 anni è lo specialista per l’internazionalizzazione delle imprese del Nordest italiano. Un equity partner e socio finanziatore che supporta attivamente le imprese del triveneto acquisendo quote di minoranza del capitale sociale della Joint Venture estera e sviluppando finanziamenti esteri diretti a favore dell’impresa.

Per rispondere ai primi due quesiti, nel mese di luglio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del MISE che approva due nuove misure agevolative per le Imprese che intendono avviare o consolidare la loro presenza all’estero.

Gli strumenti sono gestiti da SACE SIMEST. Nello specifico i due strumenti finanzieranno:

A) lo sviluppo di soluzioni di e-commerce attraverso l’utilizzo di un Marketplace o la realizzazione/implementazione di una piattaforma informatica propria;

B) l’inserimento temporaneo in azienda di Temporary Export Manager (TEM) per la realizzazione di progetti di internazionalizzazione.

Per la MISURA A)

Beneficiari:

I beneficiari saranno le imprese aventi sede legale in Italia, costituite in forma di società di capitali, in forma singola o di rete soggetto.

Spese ammissibili:

La misura prevede le seguenti spese ammissibili:

– creazione e sviluppo della piattaforma informatica;

– gestione/funzionamento della piattaforma/marketplace;

– attività promozionali e formazione.

La piattaforma informatica propria o il Marketplace prescelto:

– dovranno avere un dominio di primo livello nazionale registrato in un paese extra UE;

– riguardare la vendita di beni o servizi prodotti in Italia o con marchio italiano.

Agevolazione:

L’intervento sarà concesso sotto forma di finanziamento agevolato e potrà coprire fino al 100% delle spese ammissibili.

Il finanziamento concedibile sarà minimo di € 25.000 e massimo di € 300.000, andrà restituito in 4 anni di cui 1 di preammortamento. Il tasso attualmente in vigore è dello 0,069% (pari al 10% del tasso di riferimento UE che nel mese di gennaio 2020 è 0,67%).

Per la MISURA B)

Beneficiari:

I beneficiari saranno le imprese aventi sede legale in Italia, costituite in forma di società di capitali, in forma singola o di rete soggetto.

Spese ammissibili:

La misura prevede le seguenti spese ammissibili:

– un servizio di affiancamento temporaneo erogato da una società di servizi per il tramite della figura professionale del TEM;

– attività promozionali e di supporto strettamente connesse alla realizzazione del progetto di internazionalizzazione elaborato con l’assistenza del TEM;

– certificazione di prodotti e/o servizi, deposito di marchi o altre forme di tutela del Made in Italy.

L’inserimento temporaneo in azienda di TEM dovrà essere volto a facilitare e sostenere i processi di internazionalizzazione d’impresa in paesi extra-UE attraverso la sottoscrizione di un apposito contratto di prestazioni consulenziali, erogate esclusivamente da società di servizi in possesso di requisiti di onorabilità, esperienza e professionalità individuati con circolare operativa.

Agevolazione:

L’intervento sarà concesso sotto forma di finanziamento agevolato e potrà coprire fino al 100% delle spese ammissibili. Il finanziamento concedibile sarà minimo di € 25.000 e massimo di € 150.000, andrà restituito in 4 anni di cui 2 di preammortamento. Il tasso attualmente in vigore è dello 0,069% (pari al 10% del tasso di riferimento UE che nel mese di gennaio 2020 è 0,67%).

Altra cosa è invece finanziare le aziende Estere.

Operatività seguita sia da SACE SIMEST che da FINEST. Nello specifico quest’ultima può partecipare al Capitale Sociale delle aziende estere promosse da imprese del triveneto, per una percentuale complessiva del 25% e una durata massima di 8 anni, con significative deroghe a tali limiti, che possono portare la quota fino al 49% e ampliare i tempi di intervento.

Al momento della stipula del contratto, Finest e l’azienda italiana che ha avviato la Joint Venture stabiliscono le modalità di riacquisto da parte dell’azienda italiana delle azioni detenute da Finest nella Società estera, rispettando il principio “taylor made” che caratterizza ogni intervento di Finest. Ogni progetto estero, infatti, viene cucito su misura in base alle esigenze del partner, allo scopo di massimizzare le possibilità di successo del progetto di internazionalizzazione, con ricadute positive per tutti i soggetti coinvolti.

Per saperne di più partecipa al convegno “Incentivi per la crescita delle PMI sui mercati esteri” che si terrà a Udine il prossimo 22 Gennaio e a Pordenone il prossimo 23 Gennaio e prenota gli incontri One To One con gli specialisti.

L’evento è gratuito fino ad esaurimento posti per programma ed iscrizioni all’evento clicca qui

Per ricevere informazioni ed assistenza sui bandi e/o avviare o consolidare lo sviluppo commerciale all’estero tramite un TEM clicca qui

Fonte: a cura di IC&Partners info@icpartners.it 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano