m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Sei una PMI con sede in Friuli Venezia Giulia? Questi i contributi per il tuo sviluppo – IC & Partners
1775
post-template-default,single,single-post,postid-1775,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Sei una PMI con sede in Friuli Venezia Giulia? Questi i contributi per il tuo sviluppo

ICPartners_

#RILANCIMPRESA e #PORFESR: sono le parole chiave che le PMI del Friuli Venezia Giulia dovranno tenere a mente nei prossimi due mesi se vogliono investire in Innovazione ed Internazionalizzazione.

 

RILANCIMPRESA è la legge regionale che prevede una linea di contributo per le PMI che hanno l’esigenza di un supporto manageriale esterno e temporaneo per affrontare un nuovo piano di sviluppo, una fase di transizione, di successione, di riorganizzazione economico-finanziaria.

 

  1. A) Il contributo a fondo perduto potrà raggiungere il 50% delle spese ammissibili e riguarderà due tipologie di costo:
  2. Il costo per acquisire i servizi di consulenza e temporary management da società esterne qualificate,
  3. Il compenso lordo di un temporary manager assunto con contratto di lavoro subordinato, con qualifica di quadro o dirigente, per un periodo massimo di 24 mesi.

Per i costi correlati alle consulenze esterne l’impresa potrà ottenere un contributo a fondo perduto fino a € 50.000 mentre per l’assunzione del temporary manager il contributo potrà raggiungere € 70.000.

 

I servizi di consulenza manageriale dovranno essere forniti da imprese iscritte al Registro delle imprese e/o da consulenti che svolgono un’attività professionale, la cui attività (così come classificata in base ai codici ATECO risultanti dalla visura camerale o da documentazione equipollente) è coerente con la natura della consulenza fornita, e che possiedono comprovata esperienza nello specifico campo di intervento.

 

Per poter chiedere il contributo l’impresa dovrà presentare apposita domanda alla CCIAA territorialmente competente prima di sostenere le spese. Il Bando, la cui pubblicazione è prevista a breve, avrà una dotazione finanziaria superiore al milione di euro.

 

  1. B) La seconda opportunità rientra nel quadro del POR FESR 2014-2020, il Programma Operativo Regionale che definisce le Azioni per l’utilizzo dei fondi europei destinati allo sviluppo regionale (FESR).

Il primo Bando dedicato alle PMI (Azione 1.1) sarà pubblicato entro giugno e prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto nella forma di “voucher” dell’importo di circa € 20.000 per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale.

 

Tra le spese ammissibili troviamo, a titolo esemplificativo:

  • analisi di mercato, servizi per l’internazionalizzazione e la commercializzazione, miglioramento dell’organizzazione,
  • servizi volti al sostegno e alla tutela degli strumenti di “proprietà intellettuale” quali marchi, brevetti, know-how esclusivi,
  • servizi a supporto dei processi di brevettazione (prototipazione, prove/misure di laboratorio, valutazioni di attendibilità).

Il Bando, la cui dotazione finanziaria è di € 2.800.000, sarà aperto alle PMI operanti nei seguenti settori: agroalimentare, tecnologie marittime, metalmeccanica, sistema casa, smart health, cultura, creatività e turismo.

Anche in questo caso l’impresa che intende chiedere il contributo dovrà presentare la domanda alla CCIAA territorialmente competente prima dell’avvio del programma di sviluppo e del sostenimento delle spese correlate.

 

RILANCIMPRESA e PORFESR sono due incentivi concreti a disposizione a brevissimo per attingere al supporto esterno di chi ha una competenza pluriennale nonché una conoscenza profonda e diretta dei mercati esteri target dei progetti di internazionalizzazione. IC&Partners è in grado di fornire consulenza per entrambe le misure agevolative con i suoi manager a tempo, TEM, ovvero con progetti consulenziali di internazionalizzazione come descritti nel POR FESR 2014-2020.

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano