m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Polonia: una importante alternativa alle procedure fallimentari – IC & Partners
2852
post-template-default,single,single-post,postid-2852,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Polonia: una importante alternativa alle procedure fallimentari

Polonia

Le aziende insolventi o a rischio d’insolvenza operanti nel mercato Polacco possono usufruire di alcune vantaggiose forme di assistenza previste dalla legislazione fallimentare vigente.

Tra queste il procedimento di recupero, che rientra tra le forme di procedura di ristrutturazione debitoria.

 

Tale procedura è stata definita ai fini del risanamento dell’impresa, con lo scopo di arrivare ad una soluzione su base concordata con i creditori che possa evitare il fallimento del debitore insolvente. Per via della sua natura consensuale, anche se a prima vista può ritenersi simile ad altre procedure concorsuali, il procedimento di recupero è da considerarsi una forma di procedura di ristrutturazione più flessibile delle altre.

La legge polacca indica che il fine principale di tale azione è quello di migliorare la situazione economica del debitore, cercando cioè di ripristinare la sua capacità di onorare i propri debiti in maniera duratura e continuativa.

 

Tra coloro che possono essere soggetti a tale tipo di ristrutturazione troviamo:

  • Imprenditori;
  • SRL e SPA (in Polonia Sp. Z o.o. e S.A.)

Non possono invece essere soggetti al processo di ristrutturazione i seguenti:

  • Istituzioni governative;
  • Banche pubbliche;
  • Imprese di assicurazione e di ristrutturazione;
  • Fondi di investimento.

 

L’apertura di una procedura di recupero avviene sotto richiesta del debitore insolvente contro cui è stata presentata un’istanza di fallimento. Perché tale procedura possa continuare se ne devono dimostrare i benefici relativi anche al creditore. Nello specifico si deve dimostrare che il debitore sarà di nuovo in grado di ottenere profitti, da cui il creditore potrà recuperare tutti gli importi dovuti.

Se il procedimento di recupero dovesse andare a buon fine e ne venissero perciò attuate le relative misure, il debitore è privato (di norma, ma non sempre) della facoltà di uso e consumo del proprio patrimonio aziendale.

 

In conclusione, è importante evidenziare come per la buona riuscita del procedimento di recupero, ed in generale di ogni procedura di ristrutturazione, sia importante la corretta pianificazione delle sue azioni correttive unitamente alla disponibilità dei creditori ad accettare la soluzione proposta. L’importanza della pianificazione è apprezzabile ad esempio nei seguenti casi:

  • in sede di domanda di aiuti pubblici
  • in caso di richiesta di crediti o prestiti
  • in caso di finanziamenti da possibili nuovi investitori.

 

Oltretutto, una chiara e dettagliata pianificazione renderebbe più disponibile il creditore nell’accettazione di tale soluzione, in quanto può prendere visione delle attività previste dal debitore e le relative scadenze. In caso di una sua buona riuscita quindi il procedimento di recupero rappresenta un’importante alternativa al fallimento per le imprese operanti in Polonia.

IC&Partners resta a disposizione per ulteriori chiarimenti ed assistenza sulla materia in oggetto.

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano