m
Our Mission Statement
This is Photoshop's version of Loremer Ipsn gravida nibh vel velit auctoregorie sam alquet.Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit.
Follow Us
Top
Polonia, Coronavirus: aggiornamenti dalla nostra sede – IC & Partners
11620
post-template-default,single,single-post,postid-11620,single-format-standard,mkd-core-1.0.2,translatepress-it_IT,highrise-ver-1.4,,mkd-smooth-page-transitions,mkd-ajax,mkd-grid-1300,mkd-blog-installed,mkd-header-standard,mkd-sticky-header-on-scroll-up,mkd-default-mobile-header,mkd-sticky-up-mobile-header,mkd-dropdown-slide-from-bottom,mkd-dark-header,mkd-full-width-wide-menu,mkd-header-standard-in-grid-shadow-disable,mkd-side-menu-slide-from-right,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

Polonia, Coronavirus: aggiornamenti dalla nostra sede

Nell’allegato un breve aggiornamento settimanale sulla situazione in Polonia.

La situazione dei contagi in Polonia ha superato i 20.000 casi. La Silesia rimane la regione più colpita con 6.333 casi e 186 decessi.

La quarantena obbligatoria in Polonia è stata abolita per le persone che attraversano la frontiera della Polonia intesa quale confine interno (all’UE) al fine di svolgere attività professionale, commerciale o retribuita in Polonia o in altro Paese dell’UE o dello spazio economico europeo (SEE).

Il PFR ha definito le modalità di accesso per il sostegno alla liquidità delle aziende polacche, anche attraverso il circuito bancario.

Per approfondire: https://pfr.pl/dam/pfr/documents/tarcza-antykryzysowa/PFR-Przewodnik-Tarcza-Finansowa-MMSP.pdf

Su queste misure dello “Scudo Fiscale” in allegato abbiamo preparato un breve approfondimento normativo separato.


Sempre valido quanto scritto settimana scorsa, con le integrazioni di cui sopra, ovvero:

– Chiusura confini fino a ritiro del divieto da parte del Governo prevista per il 12 giugno;

– Sono ripristinati i controlli alle frontiere;

– Previsto obbligo di quarantena 14 giorni per chi rientra in Polonia o viene in contatto con persone positive*;

    *Sono esclusi dall’obbligo della quarantena studenti e lavoratori transfrontalieri;

    *Sono escluse dall’obbligo della quarantena le persone che entrano in Polonia per ragioni di lavoro da paesi all’interno dei confini dell’Unione Europea;

– Obbligo di mascherina/copertura naso e bocca nei luoghi aperti al pubblico, compreso all’aperto, in vigore dal 16 aprile, prevista fino a ritiro della misura;

– Distanziamento minimo di 1,5 metri nei luoghi pubblici e sul posto di lavoro;

– Possibile effettuare passeggiate e attività motoria, anche nei parchi dal 20 aprile;

– Le sanzioni per le violazioni della quarantena e delle norme di contenimento vanno da 5.000 pln a 30.000 pln;

– Annullamento di eventi pubblici con pubblico superiore a 30 persone;

– Bar e ristoranti aperti dal 18 maggio con restrizioni sul numero di persone, max 1 per 4 metri quadri;

– Nei piccoli supermercati è previsto un numero massimo di 4 persone per registratore di cassa nei negozi sotto i 100 m2;

– Numero massimo di persone nei negozi superiori ai 100 m2 di una persona ogni 15 m2;

– Apertura luoghi di culto con limitazione a una persona ogni 15 m2;

– Istituzione delle “ore senior” per la spesa delle persone over 65 anni dalle ore 10:00 alle 12:00;

– Riapertura di attività commerciali da fine aprile e apertura dal 4 maggio dei centri commerciali con controllo del numero di persone in misura di 1 persona ogni 15 mq;

– Invito a uscire di casa solo per valido motivo, ovvero esigenze di lavoro, visite mediche o necessità personali;

– Chiusura scuole fino al 24 maggio;

– Rinvio termini presentazione bilanci e pagamento PIT;

– Rinvio obbligo di Transfer pricing al 30/09/2020;

– Possibilità di diluire i pagamenti delle imposte PIT, VAT e ZUS, senza interessi;

– Possibilità di spostare le perdite negli esercizi futuri;

– Misure a sostegno delle imprese con supporto banca nazionale BGK e fondo PFR;

– Rinvio di alcune riforme, nuovo JPK e Registro Unico Beneficiari Finali al 1° luglio 2020.

Gli uffici di IC&Partners Poland da lunedì 16 marzo adottano procedure orientate allo smart working in remoto, limitando il personale in ufficio. Il personale è comunque a disposizione della clientela attraverso i canali telefonici, e-mail o skype.

Per poter garantire la registrazione tempestiva dei documenti in contabilità, la predisposizione dei cedolini paghe, nonché l’adempimento agli obblighi risultanti dalla normativa, viene richiesto alla clientela di inviare tutta la corrispondenza e tutti i documenti in formato digitale o scannerizzato, via e-mail, oppure salvando i documenti nell’apposita area cloud, facendo riferimento per ulteriori informazioni all’indirizzo email: info@icpartnerspoland.pl  . .

Desideri sapere come operare o continuare ad operare in questo Paese?

Vuoi limitare al massimo lo spostamento dei tuoi export manager?

Il business al tempo della crisi può essere risollevato in due modi:

  • Off line, con i nostri Temporary Resident Export Manager – Manager locali che operano direttamente dalle nostre sedi estere
  • On line: con le piattaforme Ecommerce e le Fiere Virtuali.

Contattaci per maggiori dettagli.

IC&Partners mette a disposizione videocall con i nostri esperti locali per tematiche: fiscali, societarie, finanziarie, commerciali. Se vuoi saperne di più compila il form e sarai ricontattato da un nostro esperto.

Fonte: IC&Partners Poland, news@icpartners.it

it_ITItaliano
en_GBEnglish (UK) it_ITItaliano