Aliquote fiscali e contributive in Est Europa nel 2019

Aliquote fiscali e contributive in Est Europa nel 2019

aliquote

Non si registrano grosse variazioni rispetto allo scorso anno per quanto riguarda le aliquote fiscali e contributive 2018 dei paesi in cui IC&Partners è presente con le sue sedi principali. La tabella che segue presenta le principali aliquote afferenti le imposte dirette, gravanti sulle persone fisiche e sulle attività d’impresa, nonché quelle indirette ossia l’aliquota IVA. Si è considerata inoltre, quando disponibile, l’aliquota di contribuzione media dovuta dal datore di lavoro sull’impiego di manodopera.

 

Aliquote fiscali massime sul  reddito delle persone fisiche Aliquote fiscali iva (VAT), aliquota ordinaria Aliquota fiscale sul reddito  delle società Aliquota di contribuzione sulla manodopera
UNGHERIA 15% 27% 9% 18,50%
RUSSIA 13% 20% 20% 30,02%
SERBIA 15% 20% 15% 17,90%
BOSNIA 10% 17% 10% 31,00%
UCRAINA 18% 20% 18% 22,00%
POLONIA 32% 23% 19%-9% 21,00%
BULGARIA 10% 20% 10% 19,02%

 

Trai cambiamenti segnaliamo l’aumento dell’IVA in Russia che è passata al 20%  e l’introduzione in Polonia di un’aliquota agevolata sulle società  al 9% per imprese che iniziano attività’ nell’esercizio  o hanno realizzato nell’esercizio precedente un fatturato inferiore a 1,2 milioni di euro.

 

Si conferma invece la competitività fiscale dell’Ungheria. Tale Stato presenta anche per l’anno in corso un’aliquota fiscale unica al 15% sul reddito delle persone fisiche e al 9% su quello delle attività d’impresa.

 

IC&Partners è a disposizione dei suoi clienti per ulteriori approfondimenti e valutare piani di sviluppo all’estero.